UN INCONTRO CON LE PARROCCHIE

Sabato 20 febbraio la Caritas diocesana ha organizzato un incontro con alcune realtà parrocchiali che hanno nel loro seno il Centro di Ascolto e quindi un servizio rivolto alle persone in difficoltà.
E’ stato un momento di conoscenza e scambio reciproco dove Don Alain, nuovo delegato arcivescovile per la Caritas si è loro presentato e ha sottolineato l’importanza e le funzioni che la parrocchia, quale chiesa fra la gente, quale “casa accanto” fra le case, ha nei confronti dell’intera comunità.
E’ stato importante sottolineare come la parrocchia non deve essere considerata una “stazione di servizio”, dove è possibile fare “rifornimento” di sacramenti e di parola, ma come una “comunità di compagni di viaggio”, un popolo in cammino che deve saper accogliere tutti, sperimentando la fatica e la gioia del camminare insieme, imparando a procedere al passo con gli ultimi i quali devono sentirsi parte integrata nella comunità.
A questa immagine di parrocchia come comunità accogliente, si affianca l’immagine della Caritas e l’ intenzione di avviare con le realtà parrocchiali un percorso di lavoro, di conoscenza e di confronto reciproco che si sviluppi sul piano dell’ animazione e della sensibilizzazione dell’ intera comunità alla testimonianza della Carità.Questo perché anche la Caritas non è solo una “stazione di servizio” in cui fare rifornimento di viveri o di materialità, ma al prezioso lavoro di relazione e di prossimità con il povero, deve affiancarsi un lavoro rivolto all’ intera comunità, teso a un cambiamento di prassi e di mentalità che porti alla condivisione e alla presa in carico dei bisogni del proprio territorio.
Dal confronto che si è tenuto si è appreso che esistono già forme e iniziative di sensibilizzazione della comunità, ma le stesse parrocchie hanno sottolineato la necessità di formazione degli operatori e dei volontari al fine di essere sempre più coesi, consapevoli e rispondenti ai bisogni degli ultimi, coinvolgendo tutti nelle risposte.
Il referente per le caritas Parrocchiali
Silvia Masotti