I regali ricevuti e i ringraziamenti dovuti

Gennaio è il mese in cui si spengono le luci natalizie e tutto riprende con regolarità dopo l’entusiasmo delle feste. E, dopo le feste, è doveroso dare un breve resoconto dell’iniziativa“Regali di Natale” e ringraziare sentitamente, i cittadini, le scuole, gli oratorie tutti coloro che hanno donato giocattoli al Centro di Ascolto Caritas per rendere fattibile edare continuità a tale iniziativa.
Con i giocattoli raccolti, quest’ anno è stata allestita dalle nostre volontarie una colorata “stanza dei balocchi” dove sono entrate 149 famiglie per scegliere il regalo giusto (qualcuno già incartato e infiocchettatodai bambini delle scuole) da portare a casa ai loro figli. Con la logica del dono solidale, si sono raggiunti così 318 bambini a cui si aggiungono 73 bambini conosciuti dalle Caritas parrocchiali che, diversamente da altre, per limiti di spazio, non hanno potuto organizzare una simile raccolta nei propri locali.
Nell’ impossibilità di ringraziare personalmente tutti i bambini che hanno raccolto e regalato giocattoli, ringraziamo le loro scuole: Scuola materna “Felici Insieme”, Scuola materna “Gioco e imparo”, Scuola dell’infanzia “Il Gabbiano”, Scuola dell’infanzia “Istituto Tavelli”, Scuola primaria “Riccardo Ricci”. Grazie anche ai bambini dell’oratorio della parrocchia di “S.Giovanni in Fonte” e a tutti quelli che sono venuti direttamente qui, accompagnati dai loro genitori o nonni, per lasciare il loro pensiero per gli altri,  il loro gesto di solidarietà.

Il Centro di Ascolto