Osservatorio delle Povertà e delle Risorse

Osspo MongolfieraL'Osservatorio delle Povertà e delle Risorse della Caritas Diocesana ravennate nasce quale «strumento a disposizione della Chiesa locale, per aiutare la comunità cristiana a osservare sistematicamente le situazioni di povertà, di disagio, di emarginazione, di esclusione presenti sul territorio e le loro dinamiche di sviluppo, comunicando e rivolgendosi alla comunità ecclesiale e all’opinione pubblica, favorendo il coinvolgimento e la messa in rete dei diversi attori sociali impegnati sul territorio – verificare ed approfondire l’utilizzo delle risorse e stimolare eventuali proposte di intervento». (Cei, Nota pastorale "La Chiesa in Italia dopo Loreto", 1985).
L’Opr è il settore operativo finalizzato alla raccolta dei dati relativi alle persone e ai bisogni che vengono intercettati quotidianamente dai Centri d'ascolto diocesano e parrocchiali, (fonte privilegiata di rilevazione dei dati sulle povertà).
Osspo inserisci ComputerGrazie alla progressiva implementazione del sistema di rilevazione dei dati attraverso la messa in rete dei Centri d'Ascolto parrocchiali e vicariali, tramite il programma “Ospoweb” messo a disposizione dalla Caritas Italiana, sarà possibile potenziare ulteriormente le capacità dell’osservatorio e costruire un quadro più dettagliato dei bisogni presenti nella Diocesi. Le rilevazioni compiute a livello parrocchiale renderanno, infatti, l’immagine non solo più completa ma anche suscettibile di un’analisi più dettagliata, capace di evidenziare le peculiarità territoriali sia per quanto riguarda le caratteristiche e le esigenze di coloro che si recano ai centri, sia per quanto riguarda le risorse messe a disposizione dalle comunità locali e parrocchiali. Infatti, un ulteriore compito dell’osservatorio dovrebbe essere quello di monitorare l'insieme delle risorse presenti sul territorio per favorire il lavoro in rete e le sinergie con gli altri enti assistenziali.
Organizzazione dell'osservatorio
L'Osservatorio diocesano delle risorse e delle povertà si deve avvalere della collaborazione di alcuni referenti nelle diverse strutture pastorali ed in particolar modo dei responsabili dei cda parrocchiali. Si dovrebbe formare una équipe centrale che si occupi del coordinamento delle attività di raccolta dati di tutte le strutture assistenziali diocesane che operano nel territorio. Pertanto, si invitano tutte le parrocchie e/o vicariati e le varie strutture pastorali, ma anche le varie strutture sociali presenti sul territorio, a collaborare e lavorare in rete. I dati raccolti servono poi a produrre un dossier regionale, che confluirà poi nel più ampio dossier nazionale di Caritas Italiana.

 

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Osspo ComputerPer accedere al programma Ospoweb è sufficiente avere a disposizione un compunter dotato di sistema operativo Wndows XP (preferibile XP professional) e di
Collegamento internet, possibilmente veloce.

 

 

Pubblicazioni e materiale Osservatorio


Osspo statistiche•    In questa pagina vi segnaliamo le pubblicazioni ed il materiale utile per approfondimenti tematici (testi, statistiche, analisi su tematiche specifiche, ecc.) a cura dell'Osservatorio Diocesano delle Povertà e delle Risorse.

 

 

Area Centri di ascolto parrocchiali


Osspo statisticheComunicazioni
●Testi, statistiche, ecc.

 

 

  2012

 Dati Diocesi Ravenna-Cervia 2012

 Dati situazione italiana 2012

 

2013 

 Osservatorio delle povertà Rapporto marzo 2013

 Dati Caritas Parrocchiali anno 2013

 

 

2014

 Dati Centri di Ascolto Caritas Parrocchiali anno 2014

 

2015

 

 

2016

  Report dati Centri di Ascolto anno 2016

 


 

Referente: sig. Mario Fontana

tel. 0544/213677

E.mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.