TERREMOTO IN CENTRO ITALIA - AGGIORNAMENTI E COMUNICATI STAMPA

sisma2Anche la Caritas Diocesana di Ravenna si unisce al dolore per la tragedia con la preghiera e la solidarietà alle comunità colpite; partecipa alla colletta nazionale del prossimo 18 settembre e contribuirà alla raccolta di offerte che ciascuno può lasciare presso i nostri uffici o con bonifico bancario come di seguito:

 

segreteria Caritas:

tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 12.30

Ravenna Piazza Duomo 13

 

bonifico bancario intestato a:

ARCHIDIOCESI DI RAVENNA-CERVIA / UFFICIO CARITAS

Banca Popolare di Ravenna Spa - Sede

iban: IT 84 U 05387 13120 0000000 18372

causale: Colletta terremoto Centro Italia

 

 

 

AGGIORNAMENTI E COMUNICATI STAMPA:

 

ceiCOMUNICATO STAMPA CEI 24/08/2016

La Chiesa che è in Italia si raccoglie in preghiera per tutte le vittime ed esprime fraterna vicinanza alle popolazioni coinvolte in questo drammatico evento. Le diocesi, la rete delle parrocchie, degli istituti religiosi e delle aggregazioni laicali sono invitate ad alleviare le difficili condizioni in cui le persone sono costrette a vivere”. A tale scopo, la Presidenza della Cei indice una colletta nazionale, da tenersi in tutte le Chiese italiane il 18 settembre 2016, in concomitanza con il 26° Congresso eucaristico nazionale, come frutto della carità che da esso deriva e di partecipazione di tutti ai bisogni concreti delle popolazioni colpite.

 

diocesi ravennaCOMUNICATO STAMPA DIOCESANO (25/8/2016)

La nostra comunità si unisce nella preghiera e nella solidarietà concreta al dolore dei familiari delle vittime sino ad ora accertate e al disagio degli sfollati. Attraverso la Caritas diocesana cercheremo di garantire la nostra vicinanza nel pieno coordinamento delle azioni di soccorso e in unione e collaborazone con le altre diocesi della Chiesa italiana.

 

don francesco sodduDICHIARAZIONI DON FRANCESCO SODDU (DIR. CARITAS ITALIANA)

"Esprimiamo cordoglio e dolore per le vittime e vicinanza alle famiglie per quanto accaduto”, dice ancora Don Soddu, che lancia un appello: “nessuno si deve muovere, il volontariato spontaneo è dannoso perché rischia seriamente di intralciare i soccorsi organizzati”. Infine, l’invito alla preghiera comune: “Si può pregare anche donando le nostre intenzioni della giornata, donando la nostra giornata, affinché possiamo capire che la carità non è una cosa che capita, ma che tutti noi viviamo di carità”.

 

logo-caritas italianaCOMUNICATO STAMPA CARITAS 25/8/2016

Caritas Italiana stanzia 100mila euro per i primi interventi a sostegno delle persone colpite dal sisma del 24 agosto. Subito attive le Caritas diocesane e le Delegazioni regionali. Domani il Direttore di Caritas Italiana in visita ai luoghi del terremoto. Solidarietà da parte delle altre Caritas nazionali.

 

COMUNICATO STAMPA CARITAS 26/08/2016

TERREMOTO, PARTE LAVORO DI ACCOMPAGNAMENTO DI CARITAS ITALIANA
Oggi il Direttore di Caritas Italiana in visita a Rieti e Pescara del Tronto. Prima rilevazione dei bisogni delle persone e delle comunità colpite dal sisma. L’incontro con i Vescovi e le Caritas diocesane di Rieti e di Ascoli Piceno.

 

v3 s2ew consultazione.redir allegati docCOMUNICATO STAMPA DEL 12/9/2016

Dopo l’incontro tra Caritas Italiana, le Diocesi colpite e i delegati regionali, condivise e ribadite le linee degli interventi a sostegno delle comunità locali
“Non un pacchetto già confezionato di interventi, ma restare in costante ascolto dei bisogni che man mano emergono per poter concordare interventi mirati, nella consapevolezza di un contesto in continuo mutamento”. Così don Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana, riassume il metodo emerso dall’incontro con tutte le Caritas diocesane colpite dal terremoto.

 

INTERVISTA DI AVVENIRE A DON F. SODDU (28/8/2016)

 

GALLERIA FOTOGRAFICA DI CARITAS ITALIANA

 

SERVIZIO TG2000 DEL 25/8/2016

 

OMELIA DEL VESCOVO DI ASCOLI PICENO (27/8/2016)